AGS - Azienda Gardesana Servizi
HOME PAGE
separatore
AZIENDA
separatore
RAPPORTI CON GLI UTENTI
separatore
ORARI
separatore
QUALITÀ ACQUA
separatore
NORMATIVE E REGOLAMENTI
separatore
CARTOGRAFIA AGS
Area Riservata
login:
password:
accedi
BANDI E CONCORSI
TRASPARENzA, VALUTAZIONE e MERITO
LAVORA CON NOI
LAVORA CON NOI
LA BOLLETTA


Acque del lago pulite i controlli continuano 01/06/2015


Via libera ai tuffi. Le analisi ordinarie eseguite sui 65 punti di balneazione della Riviera degli Olivi alla vigilia dell'apertura della stagione balneare hanno confermato che tutte le spiagge sono idonee ai bagni. I controlli sono stati eseguiti l'11, il 12 ed il 13 maggio dall'Ufficio Lago di Garda dell'Arpav (Agenzia regionale di prevenzione e protezione ambientale) di Verona, responsabile il biologo Giorgio Franzini, che ha proceduto col supporto dei mezzi della Guardia Costiera, in particolare del 1° Nucleo Mezzi Navali Lago di Garda di Salò che fa capo alla Direzione Marittima del Veneto. Qualcuno, in questi giorni, sta però notando la presenza di schiume sulla superficie dell'acqua, schiume che, come assicura Franzini, sono un “evento naturale causato dalla decomposizione di detriti vegetali”. La balneazione è dunque sicura come indica il sito www.arpaveneto.it , che è appena stato aggiornato, che mostra tutte bandierine blu che indicano le «zone idonee». Le bandierine sarebbero arancione in caso di «zona temporaneamente non idonea» e rosse in caso di «zona permanentemente non idonea». Procede Franzini. “Nel corso della stagione balneare, che va dal 15 maggio al 15 settembre, si eseguono 5 analisi con cadenza mensile più quella prevista alla vigilia (tra il 5 e il 10 maggio) che ha appunto dato buon esito». « Tutti i valori», assicura Franzini, «sono risultati nella norma ed omogenei nell'alto, medio e basso lago, da dove si parte. Facciamo anche un'attività di sorveglianza algale», ricorda il biologo, «controllando, in particolare, la presenza di alghe potenzialmente tossiche: alghe azzurre o cianoficee. Anche in questo caso è andata bene. Si sono riscontrati livelli molto bassi. In sostanza assenti». A proposto delle scie di schiuma beige che si notano in vari punti sottocosta, precisa: «Sono dovute a normali processi di decomposizione del materiale di origine vegetale finito nel lago anche in seguito al vento e ad altri eventi meteorologici».
A.G.S. SpA - Via 11 Settembre, 24 - 37019 Peschiera del Garda (VR) - Fax 045.6445299 - ags@ags.vr.it
Cod. fiscale 80019800236 - P. Iva 01855890230 - Cap. Soc. 2.620.800,00 € i.v. - Iscr. Reg. Imp. Verona 80019800236 - Iscr. REA Verona 250867
URP - Elenco siti tematici - Note legali - Privacy policy
Seguici su facebook by A.T. SERVICE Srl