Il mercato attuale del lavoro non offre prospettive incoraggianti per i giovani; risulta dunque oltremodo interessante la sinergia messa in atto da tempo da Azienda Gardesana Servizi con Collegio Geometri e Geometri laureati della provincia di Verona, Esev, Fondazione Edilscuola e CPT per avvicinare gli studenti dell’istituto tecnico per geometri “Cangrande della Scala” alla pratica sul campo, con ulteriori opportunità post-diploma.

Come infatti sottolineato dal direttore di AGS, Alberto Ardieli, mercoledì 21 marzo, in occasione dell’incontro nella sede di Peschiera con un gruppo di studenti dell’istituto (accompagnati dal prof. Aldo Romanelli), «è una soddisfazione il riscontro dato finora al progetto, vi auguro di proseguirlo con cura e, aggiungo, saranno ben accolti i curricula che vorrete inviarci post-diploma, per fare esperienze di stage e per possibili assunzioni, come già accaduto l’anno trascorso».

All’introduzione teorica, a cura dell'ing. Paolo Varotto, è seguito, nella mattinata, il sopralluogo alla valletta selezionata da AGS, fra le quattro inizialmente esaminate: la valle Valletta, a Brenzone, località Magugnano (VR), per la raccolta dati utile al progetto che gli studenti termineranno entro la fine di aprile.

All’incontro hanno partecipato anche il presidente Fondazione Edilscuola Antonio Savio, il tesoriere del Collegio Geometri e Geometri laureati della provincia di Verona Marta Pasqualini ed il geometra Romano Turri, fra i tutors messi a disposizione dal Collegio per i ragazzi del Cangrande che hanno operato i primi rilievi sul Garda.

Nella foto - da sinistra:  prof. Romanelli, dir. Ardieli, geom. Pasqualini, pres. Savio.