Alberto Tomei e Alberto Ardieli sono stati riconfermati rispettivamente presidente e direttore dell’Azienda Gardesana Servizi. L’assemblea dei venti Comuni soci di Ags si è riunita questo pomeriggio per il rinnovo delle cariche e l’elezione del Cda. Tutti presenti i sindaci o i loro delegati, assente solo il Comune di Affi per impegni di forza maggiore.
All’unanimità sono stati riconfermati Tomei e Ardieli mentre il Cda, secondo la nuova normativa, sarà costituito oltre che dal presidente, da un amministratore delegato (Enrico Rizzetti), e da tre dipendenti dei Comuni soci (Marco Isotta di San Zeno di Montagna, Maria Leoni di Valeggio sul Mincio e Luca Pinali di Sant’Ambrogio di Valpolicella). 
“Ringrazio i sindaci dei venti Comuni per avermi rinnovato la fiducia”, ha commentato Alberto Tomei al termine dell’assemblea, “questo garantirà continuità e ci permetterà di lavorare per quelle che noi consideriamo le priorità per il nostro territorio e per il nostro lago. 

Innanzitutto il nuovo collettore: continueremo a impegnarci e a cercare la collaborazione del mondo politico, per riuscire a ottenere quei 200 milioni di euro necessari alla realizzazione dell’opera. Lavoreremo anche per il depuratore di Peschiera e per tutto l’entroterra, assicurando ai cittadini dei Comuni soci non solo la manutenzione degli impianti ma anche la realizzazione di opere laddove ancora sono assenti. Gli investimenti potranno essere ulteriormente incrementati appena il sistema bancario sarà in grado di sostenerci, come ha sempre fatto fino ad un anno fa”. Azienda Gardesana Servizi, oltre all’attività di promozione per la tutela e la salvaguardia dell’acqua all’interno delle scuole veronesi, nell’ultimo anno ha installato in due Comuni (Garda e Valeggio sul Mincio), le “Casette dell’acqua” per la distribuzione di acqua controllata, economica e rispettosa dell’ambiente.